SEGUICI SU
Libreria Scuola e Cultura
Ojetti Bufalotta

Eleonora
31/08/2017

IL PESO DEL TEMPO

IL COMMESSO VIAGGIATORE- A. INDRIDASON- GUANDA 2017

Il nuovo romanzo di Arnaldur Indridason, 'Il commesso viaggiatore', è ambientato nel 1941, nell'Islanda occupata da americani e inglesi. E' ancora fresco il ricordo delle simpatie filo tedesche di una parte consistente della popolazione. Sono molte le donne coinvolte nella cosiddetta 'situazione', cioè relazioni con i soldati delle truppe di occupazione. 

In questo clima si svolge l'azione dei due protagonisti, Flovent, agente della polizia locale, e Thorson, un canadese di origini islandesi che conduce le indagini per conto dell'esercito occupante. Il caso sembra complicato: nell'appartamento di Felix Lunden, un oscuro commesso viaggiatore, viene trovato il cadavere di un uomo, anche lui commerciante. Le indagini dimostrano che i due si conoscevano dall'infanzia e che Felix aveva aiutato il padre, medico con simpatie filonaziste, a svolgere degli esperimenti sui suoi compagni di scuola più poveri. L'indagine si dipana fra trame spionistiche e miserabili vicende umane, alternando moventi passionali ai rancori mai sopiti dell'infanzia; fino alla soluzione del caso. 

In questo romanzo, come in altri precedentemente, emerge con forza il peso del passato: a livello individuale, ma, soprattutto, a livello collettivo, sociale. La presenza, in Islanda, di forze vicine al nazismo pesa come un macigno sulla coscienza di una società che, con tutta evidenza, non ha voluto o saputo fare i conti con quel passato. Qui si parla di spie, ma anche di esperimenti genetici, la ricerca assurda della perfetta razza ariana, identificata con i presunti discendenti dei vichinghi. Nello stesso tempo, emerge il ruolo dell'occupazione da parte delle truppe anglo-americane, i contrasti che ne sono derivati. Indridason ancora una volta dimostra che nei suoi romanzi, pienamente ascrivibili al genere del 'giallo', si trova molto di più, così come è stato per Mankell o per Nesser. Una fotografia, in questo caso in bianco e nero, della società islandese e delle sue contraddizioni. Nello stesso tempo, l'autore costruisce un perfetto meccanismo narrativo, che porta inesorabilmente il lettore verso la conclusione del caso.
torna alle recensioni

Libreria Ojetti
Via Ugo Ojetti, 173 - 00137 Roma
Tel. 06 8274114 - 82003410
Fax 06 8274166
ojetti@libreriascuolaecultura.it
info@libreriascuolaecultura.it
Facebook

Libreria Bufalotta
Via della Bufalotta, 548 - 00137 Roma
Centro Comm. DIMA Shopping
Tel. 06 87099080
Fax 06 87137708
bufalotta@libreriascuolaecultura.it
Facebook

© 2017 Libreria scuola e cultura srl. All rights reserved.
Sede Legale: Via Ugo Ojetti, 173 ROMA RM 00137
libreriascuolaecultura@arubapec.it | Cap. Soc. € 98.800,00 int. vers.
Registro delle imprese di ROMA | CF 01719550590 | P.IVA 05241641009
REA 837293 | Privacy Policy
Copyright ©2017 CTWare